Sylvinho Mendes: “Allan lo monitoriamo. Volevamo Jorginho, ma ha scelto l’Italia”

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Sylvinho Mendes, collaboratore tecnico di Tite nella Nazionale brasiliana

“Monitoriamo molto i calciatori che giocano in Europa perchè ogni anno 10-12 calciatori brasiliani vanno a giocare in Europa dove riescono a crescere molto velocemente.

Allan del Napoli lo monitoriamo ed è fortissimo, ma lì abbiamo Renato Augusto che è un calciatore di fiducia oltre a Paulinho. Detto questo, Allan è un calciatore importante al pari di Jorginho che ha una qualità tecnica molto elevata. Volevamo chiamarlo, anzi il direttore sportivo parlò con lui, ma Jorginho ha fatto la sua scelta, ha scelto l’Italia.

Tra Brasile e Argentina c’è rivalità, ma Messi è una persona perbene e sta benissimo con i brasiliani, non ha nessun problema.

Neymar? E’ un fenomeno, segna di destro, di sinistro e poi segna tantissimi gol a stagione. Non ed è vero che non si smette mai di imparare e a livello individuale è strepitoso.

Non ho chiamato Douglas Costa e non credo neppure che il ds lo abbia chiamato. E’ stato un gesto brutto e mi pare anche il calciatore lo abbia riconosciuto, l’ho visto in tv è un comportamento che non dovrebbe verificarsi mai.

Mancini ogni tanto lo sento, è un allenatore vincente e da lui ho imparato tantissimo. Sicuramente farà un grande lavoro con l’Italia”.

Per essere sempre aggiornato su tutto ciò che succede alla tua squadra del cuore seguici anche su Facebook ,  Diventa fan della nostra pagina ufficiale                                                               

 

 

fonte:pianetazzurro.it

Precedente Pistocchi: “È stato un Napoli Ancelottiano nell’atteggiamento tattico” Successivo Martin Petras (Ag. Hamsik): “Hamsik assente contro la Samp, vi racconto cosa mi ha detto”