“Partita truccata per far retrocedere il Napoli!”, CLAMOROSO: calcio italiano sotto shock!

Marco Bellinazzo, giornalista de Il Sole 24 Ore, è intervenuto nel corso della trasmissione Tele Capri Sport parlando della retrocessione del Napoli in Serie B nel 2001 e del suo successivo fallimento: stando a quanto riportato da Bellinazzo ci sarebbe un collegamento tra il crack della Parmalat e il fallimento degli azzurri.

“Ho cercato per anni la verità del fallimento del Napoli dopo Maradona. Ci sono state cattive gestioni, così come per altri club. Ho scoperto un collegamento tra il crack della Parmalat con il fallimento del Napoli. Il Napoli pareggiò a Roma ed il Verona vinse a Parma con un rigore discusso di Benarrivo”, queste le parole di Bellinazzo. Bellinazzo aggiunge: “La risposta di Carraro a Ferlaino e Corbelli su questi dubbi grida vendetta perché ho scoperto un collegamento tra il crack Parmalat con il fallimento del Napoli. Contratto stream da 60 miliardi? Sì, quello ci sarebbe stato il contratto tv. Il Napoli pareggiò a Roma ed il Verona vinse a Parma (già terzo, ndr) con questo rigore discusso di Benarrivo”

Il giornalista ha poi concluso: “L’accusa era che Pastorello, presidente di quel Verona, fosse prestanome di Tanzi, ma all’epoca si parlò di vittimismo napoletano. In realtà 7-8 anni dopo il curatore del crac dell’azienda di Tanzi, tramite i bond Parmalat, scoprì che una parte dei soldi era stata utilizzata per comprare il Verona, che quindi era nell’orbita Parma. Loro negarono, ma poi hanno patteggiato”.

Per essere sempre aggiornato su tutto ciò che succede alla tua squadra del cuore seguici anche su Facebook ,  Diventa fan della nostra pagina ufficiale                                                                   

 

 

fonte:90min.com

Precedente Varriale spara la BOMBA: "Napoli, è fatta: comprato Cavani! Per la presentazione..." Successivo 🏟 NAPOLI-BORUSSIA DORTMUND. Ancelotti cambia il Napoli, 5 novità in formazione

Lascia un commento

*