Razzismo contro Napoli, la decisione a sorpresa di ADL che nessuno si sarebbe aspettato!

La partita tra Sampdoria e Napoli è stata sospesa per diversi minuti a causa dei cori intonati dalla tifoseria blucerchiata contro il capoluogo campano. Il Napoli non ci sta più ed è pronto a farsi sentire con i vertici federali. “Adesso basta: lo stop immediato alle partite dovrà smettere di essere un’eccezione e diventare la regola”, è l’ultimatum filtrato ieri dalla sede di Castel Volturno, nel day after dell’indegno spettacolo di Genova. Stavolta l’arbitro Gavillucci, come sottolinea l’edizione odierna del quotidiano Repubblica, ha avuto il coraggio di interrompere per circa tre minuti la sfida, nella dodicesima gara (sulle 19 gare giocate fuori casa) avvelenata dagli slogan di discriminazione territoriale.

Il giudice sportivo li ha puniti finora con 142 mila euro di multa complessivi e almeno altri 20 mila (più la chiusura per un turno della curva sud) saranno certamente comminati alla società blucerchiata. Ma i provvedimenti si stanno rivelando troppo blandi e la pazienza di Aurelio De Laurentiis ora si è esaurita. Si spiega così la mossa dal presidente, che durante l’estate contatterà la Figc e la Lega per reclamare interventi più decisi. Oppure – trapela dal club – saranno direttamente i giocatori a ribellarsi e a uscire dal campo, fino a quando non cesseranno gli insulti.

Per essere sempre aggiornato su tutto ciò che succede alla tua squadra del cuore seguici anche su Facebook ,  Diventa fan della nostra pagina ufficiale                                                                  

 

 

fonte:.90min.com

Precedente Ufficialmente in vendita, ADL ha messo l'attaccante sul mercato: via da Napoli, ora è certo! Successivo "Ciro, è vero che sei napoletano juventino?", Ferrara si è dichiarato per la prima volta!