“Ritornare a Napoli? Ora posso, lasciatemi dire questa cosa!”, SENTITE CHE CONFESSIONE DI CAVANI!

​L’attaccante del PSG, Edinson Cavani, ha rilasciato alcune dichiarazioni in occasione del premio Football Leader: “Tornerei a giocare in Italia, ma solo a Napoli. L’ho promesso a me stesso e alla mia famiglia. Quando sono andato via ho detto che se le cose fossero cambiate un po’, mi avrebbe fatto piacere tornare a Napoli, ma vorrei tornare qui giocando ancora a buon livello. Non voglio tornare a Napoli quando il calcio sta per lasciare me; sarò io a lasciare il calcio, quindi se tornerò sarò ancora in forma.

Le parole di Edinson Cavani non sono passate inosservate, con l’attaccante del Paris Saint-Germain che ha aperto ad un clamoroso ritorno al Napoli dopo la scadenza del uso contratto con il club transalpino. Inevitabilmente le voci circa il suo futuro si sono intensificate, con i tifosi partenopei che sognano il ritorno del Matador già accostato agli azzurri durante la scorsa estate per il passaggio di Higuain alla Juventus. A tornare sull’argomento è stato ora Claudio Anellucci, ex procuratore del centravanti uruguaiano intervistato ai microfoni di Tuttomercatoweb.

Ecco le sue rivelazioni: “L’amicizia va avanti ancora adesso. Con Edy e la sua famiglia ci sono rapporti e contatti che vanno al di là del rapporto calcistico. E’ un ragazzo perbene, che si affeziona alla gente e ai posti in cui ha vissuto e a Napoli ha lasciato il cuore. Poi, a un certo punto, ha scelto Parigi per questioni professionali, anche per guadagnare di più. Ma Napoli resta una tappa fondamentale della sua carriera. Se può essere utile in futuro? Assolutamente. Stiamo parlando di un giocatore integro fisicamente che non è mai incorso in infortuni gravi. Nel 2020 avrà 33 anni e credo, anche per la sua cura maniacale all’alimentazione e agli allenamenti, ha ancora tanto da dare e da dire nel calcio“.

Stiamo pur sempre parlando del centravanti che in questa stagione ha segnato di più tra i giocatori che militano nei massimi campionati europei. Abbassarsi lo stipendio per tornare in azzurro? Non mi permetto di fargli i conti in tasca, ma conoscendolo credo che non ci penserà due volte. Certo, deve esserci disponibilità da ambo le parti… Operazione fattibile per De Laurentiis? Mi verrebbe da dire di no, ma Cavani è un caso a parte. Il ritorno del Matador sarebbe la giusta ciliegina in una squadra già forte, il colpo di fioretto ideale“.

Per essere sempre aggiornato su tutto ciò che succede alla tua squadra del cuore seguici anche su Facebook ,  Diventa fan della nostra pagina                 

 

 

fonte:90min.com

I commenti sono chiusi.